Correre con il caldo: consigli e curiosità per allenarsi

Correre fa bene, anzi benissimo per permettere al nostro corpo di fare attività fisica. Ma correre con il caldo, è altrettanto utile e produttivo, oppure può causarci qualche problema? Le alte temperature non sono sicuramente l’ideale per fare sport all’aperto, ma in alcuni casi non possiamo farne a meno.

In alcuni casi, se non si prendono i giusti accorgimenti, può essere anche rischioso. E allora come possiamo affrontare un allenamento durante il periodo estivo?

Che cosa fare per massimizzare un allenamento all’aperto in estate?

Evita di andare a correre negli orari centrali, quando il sole è potentissimo, ma preferisci sempre le ore più fresche, quindi o la mattina presto, oppure verso sera. La parte più importante è l’idratazione: dovrai bere prima, durante e soprattutto dopo. Come potrai immaginare suderai molto e quindi il tuo corpo deve essere preparato ad affrontare la perdita di liquidi. Bevi almeno un paio di bicchieri d’acqua poco prima di uscire e porta con te la tua riserva di acqua, aggiungendo al suo interno i sali minerali. Finita la tua corsa dovrai sforzarti, poiché il senso di sete non sarà così forte.

Sarà utile cercare di puntare su percorsi di corsa che siano all’ombra: in questo modo si suda meno e soprattutto si evitano i cosiddetti colpi di calore. Chiaramente se vivi in città, cerca di spingerti verso un parco e sfrutta la sua struttura per regalarti attimi di ripresa lontano dal sole diretto. In alternativa, se non puoi andare a correre a orari accessibili, cerca di preferire sempre una corsa sul tapis roulant in palestra.

Anche i vestiti sono importanti

Non meno importante è il tipo di abbigliamento che scegli di indossare. Cerca di vestirti il meno possibile, ma sappi che in molti luoghi d’Italia è vietato andare in giro senza maglietta. Preferisci sempre vestiti chiari, che attraggono meno i raggi solari e al tempo stesso punta su vestiti realizzati con tessuti tecnici. Ciò significa che troverai sul mercato completi pensati apposta per agevolare il trasferimento del sudore verso l’esterno, andando a favorire l’evaporazione. Il cappello, al contrario di quanto si possa pensare, è sconsigliatissimo perché aumenta il colore alla testa, che invece deve rimanere invece libera per controllare la temperatura del corpo intero.

Infine cerca sempre di proteggere la pelle, almeno il volto e le spalle usando un’apposita prema solare. Quest’ultimo aspetto è importante tanto quanto la tua idratazione e una dieta equilibrata in fase di allenamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *